pesche frutto di stagione sagra

We love pesche

Persino i poeti le amano

We love fragole
We love ciliegie
e adesso si continua con le pesche.
Il pesco è una specie della famiglia Rosaceae. Esso ci permette di raccogliere un frutto commestibile (che attualmente è il mio preferito in assolutoooooo!) chiamato pesca. L’albero è originario della Cina. Questa pianta è considerata simbolo d’immortalità, e i fiori sono stati celebrati da poeti, pittori e cantanti.L’albero si estende circa per otto metri di altezza. La fioritura lo rende bellissimo, i rami si riempiono di fiori ancora prima che di foglie.

Pesche e bellezza – I frutti essendo naturalmente ricche d’acqua donano luminosità alla pelle, e un consumo costante attenua rughe e opacità cutanee. Se avete i capelli secchi  trarrete beneficio non indifferente da tale delizia.

Consumo – Purtroppo nonostante l’Italia sia ai primi posti tra le nazioni che producono questa prelibatezza il consumo è basso. La causa è che questo alimento è poco pratico da portare fuori casa come snack o merenda.  Le regioni più abbondanti per la produzione di pesche sono Campania e Emilia-Romagna

Valori nutrizionali – Tramite una ricerca che ho fatto in rete scopro la pesca è ideale nelle diete perché contiene solo acqua e fibre e poco zucchero. Il frutto contiene solo 25 o al massimo 30 kcal.

Eventi – Il 22 e 23 luglio a Maglione si assisterà alla 50° edizione della Sagra delle Pesche. Ormai tale evento è una tradizione de è ricco di iniziative.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *