La mia recensione su Emoji – Accendi le emozioni

La mia recensione su Emoji – Accendi le emozioni

Esprimersi tramite le famose faccine

Partiamo dal presupposto che sono andata a vedere questo film con le aspettative sotto le scarpe. Avevo sentito pochi pareri positivi e molti negativi.

Mi sono seduta e ho guardato scettica i trailer che precedevano l’inizio di Emoji. In braccio avevo una confezione di pop corn al caramello.

All’inizio non capivo bene dove voleva andare a parare il regista ma, alla fine della proiezione, quando le luci si sono accese… Mi sono alzata abbastanza soddisfatta.

Molte cose non mi hanno convinta a partire dalla trama che non mi è sembrata salda. Potrei elencare i vari difetti notati ma preferisco dire che ho trovato personaggi simpatici, una colonna sonora orecchiabile, un cattivo irresistibile e tutto sommato una morale positiva.

Se siete dei ragazzi o degli adulti, probabilmente, storcerete il naso un paio di volte come ho fatto io…ma credo che un bambino possa apprezzare veramente la pellicola e lasciarsi trasportare nel fantastico mondo degli smartphone.

Da Spotify a Instagram, tramite il film migliorerete anche la vostra comprensione del mondo social. Niente a che vedere, però, come film come Frozen o Inside Out.

 

Rispondi